• giovannanobile23

LA CISTITE

La cistite è un’infiammazione della vescica, di origine batterica, molto comune nelle donne. Questo tipo di infezione può trasformarsi in un problema serio quando (come succede in circa il 50% dei casi) risale andando a interessare la parte superiore dell’ap-parato urinario, fino ad arrivare ai reni. Fattori predisponenti la cistite sono: gravidanza, rapporti sessuali, anomalie strutturali del tratto urinario che bloccano il normale flusso di urina. Dal punto di vista della Naturopatia è fondamentale stimolare le normali capacità difensive dell’organismo nei confronti delle infezioni: sarà quindi opportuno aumentare il flusso urinario ingerendo molti liquidi sotto forma di acqua, succhi freschi e naturali, tisane, rivedere l’alimentazione. Assolutamente sconsigliati gli alcolici (soprattutto il vino bianco e ovviamente i superalcolici), le spezie (in particolar modo il pepe e il pepe-roncino), fritti e sughi; meglio consumare proteine animali derivanti dal pesce ed evitare la carne rossa, tutti i salumi e gli insaccati, i dolciumi e il cioccolato.

Come disse Ippocrate, «che il tuo alimento sia il tuo medicamento».

Cito di seguito i Rimedi principali che vengono presi in considerazione in una Consulenza naturopatica ® Tinture Madri. Uva ursina T.M. L’Uva ursina è il rimedio elettivo nell’attacco acuto: si raccomanda di non superare le 2 settimane di assunzione, di bere molto durante il trattamento e di non consumare cibi proteici di origine animale. Semi di Pompelmo T.M.. Questo rimedio agisce come un antibiotico naturale, pertanto nell’assumerlo sarà opportuno integrare l’alimentazione con fermenti lattici e integratori probiotici che favoriscano lo sviluppo della flora simbionte del colon. Può anche essere opportuno, durante l’assunzione dell’Uva ursina o dei semi di Pompelmo, ricorrere a un gemmo-derivato che rafforzi il sistema immunitario o che migliori l’ambiente del colon: il primo è il Noce M.G., il secondo il Mirtillo rosso M.G. ® Gemmoderivati. Mirtillo rosso M.G., Ontano nero M.G.: Betulla verrucosa gemme come sostegno del sistema immunitario e come drenante generale. ® Rimedi spagirici. Lapacho T.M.: è un rimedio di rafforzamento del sistema immunitario e dà ottimi risultati sulla cistite e sulla candida. Quintessenza di Cajeput: antisettica delle vie urinari. ® Oli essenziali. Ylang-Ylang O.E.: 5 gocce in un cucchiaio di olio vettore, da massaggiare localmente in prossimità della zona dolente. Si possono effettuare semicupi o lavaggi con i seguenti oli: Albero del Tè O.E., Niaouli O.E., Copaiba O.E. Si utilizzano 2-5 gocce secondo la quantità d’acqua, avendo cura di stemperare prima le essenze in un cucchiaio di aceto di mele. Gli oli essenziali possono inoltre essere emulsionati con sale fino, miele, malti di cereali e tinture madri, prima di aggiungervi la quantità di acqua necessaria. Nel caso dell’Albero del Tè O.E. si consiglia la diluizione in Calendula T.M. ® Fiori di Bach. Assumere uno o più dei seguenti fiori separatamente, stillandone 7 gocce in un bicchiere d’acqua, da ripetere varie volte durante la giornata. Crab Apple, come antibiotico e depurativo naturale; Star of Bethlehem se alla base del problema è riscontrabile un trauma di qualunque tipo; Pine è invece consigliabile se la problematica è associata a sensi di colpa: un esempio potrebbe essere un sentimento di colpa vissuto dalla persona che non si concede o non vive liberamente la propria sessualità. Come sappiamo, il rimedio floreale deve essere appropriato alle emozioni profonde del soggetto. Un altro fiore interessante è Water Violet, poiché lavora sulla sessualità femminile; infine si può prendere in considerazione Agrimony per il dolore che si manifesta con modalità di tormento. ® Fiori del Bush. Ricorrere a uno o più dei seguenti rimedi, nella maniera spiegata per i fiori di Bach nel paragrafo precedente: Spinifex, adatto a tutte le infezioni virali e batteriche; Relationship, per intervenire sugli squilibri sessuali che possono aver causato la cistite; Mulla Mulla, utile in tutti i tipi di bruciori. ® Cristalli. Eliotropio: rafforza la vescica e combatte il dolore, accelera la guarigione. Quarzo citrino: svolge un’azione benefica nelle infezioni in generale. Vesuviana: è la pietra indicata proprio per la cistite. Questi cristalli si usano in applicazione locale e portandoli addosso.

® Alimenti utili. Bere 2 litri di acqua al giorno ed evitare nel modo più assoluto alcolici, bevande gassate, succhi di frutta concentrati, zuccheri raffinati, asparagi, spezie, radicchi. I mirtilli rossi freschi, in succo o marmellata, sono di particolare beneficio. Consigliabile anche il succo di mirtillo nero spremuto a freddo. Aglio e cipolla: assumerli entrambi per le loro proprietà antimicrobiche. Zuppa di miso: utile per il suo alto contenuto di enzimi e fermenti. Consumare verdure crude o cotte. Tenere in considerazione i tè cinesi chorei e hachiman, reperibili nei negozi specializzati








20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti